Durante una recente intervista rilasciata al sito Abacusnews, Jet Li ha svelato il motivo per il quale ha deciso di rifiutare di partecipare al sequel di Matrix, pellicola cult del 1999 diretta dalle sorelle Wachowski con protagonista Keanu Reeves.

Ecco quanto dichiarato in merito:

“Realizzai che gli americani volevano che girassi per tre mesi, ma, con la troupe, per nove. E per ben sei mesi avrebbero registrato e copiato tutte le mie mosse in una libreria digitale. Chiaramente al termine di questa operazione i diritti sarebbero appartenuti a loro. Al che ho riflettuto su questa cosa, ovvero che io ho passato tutta la mia vita ad allenarmi e i maestri di arti marziali possono solo invecchiare. Ma, ciò nonostante, loro avrebbero potuto possedere le mie mosse per sempre, trasformandole in una loro proprietà intellettuale esclusiva. E per questo motivo ho detto che non potevo fare una roba del genere”.

Ricordiamo, a tal proposito, che la parte di Seraph in Matrix Reloaded e Matrix Revolutions, destina proprio a Li, è stata poi affidata all’esperto di arti marziali taiwanese Collin Chou.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.