Maisie Williams, Arya Stark

Attenzione: l’articolo contiene spoiler sul terzo episodio dell’ottava stagione!

 

Durante una recente intervista, Maisie Williams, interprete di Arya Stark in Game of Thrones, ha voluto parlarci della scelta utilizzata per il finale del terzo episodio dell’ottava stagione intitolato “La Lunga Notte“.

Al termine di quest’ultimo, infatti, possiamo vedere la giovane Stark uccidere il Re della Notte in un modo che i fan hanno definito alquanto banale.

Ecco quanto dichiarato:

“Ho pensato immediatamente che tutti l’avrebbero odiata. Che Arya non lo meritasse. La cosa più difficile da fare in una serie è distruggere un villain che avevi costruito con i presupposti che fosse invincibile. Doveva essere fatto in modo intelligente, altrimenti la gente avrebbe detto ‘Bene, [il villain] non doveva essere poi tanto difficile da battere se una ragazzina di 45 chili è riuscita ad accoltellarlo.’ Devi farlo bene. E poi l’ho raccontato al mio fidanzato, che mi ha detto ‘Mmm, in realtà dovrebbe essere Jon a farlo, no?’”.

L’attrice ha poi continuato:

“Quando abbiamo realizzato quel pezzo con Melisandre, ho capito che l’intera scena con [la Donna Rossa] rimetteva insieme tutto il lavoro che avevo fatto nella sei stagioni passate, quattro se si tiene conto del momento in cui [Arya] arriva alla Casa del Bianco e del Nero. Tutto si riconduce a quel preciso momento. Inoltre è una cosa inaspettata, che è quello che fa questo show. Quindi alla fine la mia reazione è stata, ‘Fan**lo Jon, ci penso io.’”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.