Martin Freeman, Sherlock

Dopo i vari rumors in merito al rinnovo di “Sherlock“, serie TV ispirata alle opere di Arthur Conan Doyle e creata da Steven Moffat e Mark Gatiss, ha deciso di esprimersi Martin Freeman, interprete di John Watson.

Ecco quanto dichiarato:

“Dopo la quarta stagione, la serie aveva bisogno di una pausa. E parte di questa sensazione, per quanto mi riguarda, è dovuta alla ricezione.”

L’attore ha poi continuato parlando della possibilità di una nuova stagione:

“Ad essere del tutto onesto, credo sia impossibile. Sherlock è diventata la bestia che è sin da subito. Mentre la versione britannica di The Office ha avuto una crescita lenta, Sherlock ha raggiunto immediatamente livelli altissimi, sin dall’esordio. Quando inizi in quel modo, è davvero difficile mantenere lo stesso livello. Far parte di quello show è una sorta di fenomeno Beatles in miniatura. Le pretese della gente, in parte non sono più divertenti. Non è più qualcosa di piacevole, è diventata più una cosa tipo: ‘È meglio che tu faccia questa cosa, altrimenti sei uno stronzo’. Non è più divertente”.

Insomma, le parole di Freeman non lasciano assolutamente spazio ad interpretazioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.