SCHEDA DEL FILM:

Titolo: La Bella e la Bestia

Anno: 2017

Genere: Fantasy, Sentimentale

Durata: 123 min.

Regia: Bill Condon

Sceneggiatura: Stephen Chbosky, Evan Spiliotopoulos

Cast: Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Emma Thompson, Kevin Kline, Josh Gad, Ewan McGregor, Ian McKellen, Audra McDonald, Stanley Tucci, Gugu Mbatha-Raw, Hattie Morahan, Adrian Schiller, Nathan Mack, Henry Garrett

TRAMA:

Villeneuve è un paesino immerso nella provincia francese, dove la vita scorre lenta e monotona. Belle, figlia di Maurice, un eccentrico artista locale, sogna per sé una vita diversa e conta i giorni che la separano da una fantomatica avventura. Un giorno, dopo essere stato attaccato da un branco di lupi sulla strada del mercato, Maurice trova rifugio in un castello in rovina, non sapendo che quel luogo oscuro e misterioso è in realtà la dimora di una temibile Bestia. Il padrone del castello, su tutte le furie per l’intrusione, rinchiude il malcapitato in una torre gelida e Belle, preoccupata, si mette alla sua ricerca. L’unico modo per liberare il padre è prendere il suo posto: la ragazza finisce ospite forzato di quel luogo maledetto, dove gli abitanti hanno le sembianze di oggetti d’arredo parlanti e il loro padrone è un mostro sgarbato e senza cuore. Ma lei, che è di temperamento forte e coraggioso, non si piega agli ordini che le vengono impartiti e non perde occasione per farsi valere. Solo dopo una disavventura nei boschi e un salvataggio tempestivo, la diffidenza iniziale si dissolve e Belle scorge, sotto la spessa pelliccia e l’aspetto animale, il lato più gentile e generoso della Bestia, scopre di condividere con lui la passione per i libri e fra i due nasce una tenera amicizia. Il candelabro Lumière, l’orologio Tockins, la teiera mrs Brick e tutti gli altri, cominciano a sperare che Belle sia davvero quella giusta, la ragazza che con la forza del suo amore potrà spezzare l’incantesimo.

RECENSIONE:

La Bella e la Bestia, oltre ad essere uno dei titoli più attesi della stagione, rappresenta una vera e propria sfida da parte del regista e della casa produttrice. Nonostante le varie difficoltà del genere, incrementate ancor di più dai vari scetticismi, il film nella sua totalità non rappresenta assolutamente un progetto sgradevole. La strada intrapresa dalla Disney e da Bill Condon, è stata quella di non mutare o tentare di farlo, un classico già perfetto com’era. Il termine “trasposizione” rappresenta il miglior utilizzo che si possa fare di questa parola dal momento che, sia dialoghi che scene, sono state quasi interamente prese dalla versione animata e riproposte in live action. La major, in questo caso, ha preferito non lasciare nulla al caso ed affidare la pellicola ad un cast veramente eccezionale. Di pregevole fattezza le interpretazioni dei due protagonisti  Emma Watson e Dan Stevens. Tuttavia non bisogna sottovalutare i comprimari al quale hanno prestato il volto Luke Evans e Josh Gad che, oltre la loro ormai palese bravura, hanno avuto l’onere di rappresentare due personaggi atipici per il mondo animato e trattando, in maniera molto delicata, i temi dell’omosessualità (LeTont) e dei traumi post bellici di un veterano di guerra quale Gaston.

Tasto dolente della pellicola, e ad essere onesti abbastanza insolito, il dobbiamo italiano davvero manchevole. Prescindendo dalla poca chiarezza e dizione dei vari dialetti o lingue utilizzate durante la narrazione, persino la voce fuoricampo è risultata davvero insoddisfacente e poco adatta al ruolo. Ovviamente però, un film lo si guarda e di conseguenza giudica, per la sua totalità. La Bella e la Bestia è esattamente ciò che ci aspettavamo, una versione moderna e realistica del tanto amato classico che da sempre ha fatto sognare grandi e piccini.

TRAILER:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.