Per mezzo di una serie di tweet, Rian Johnson, regista di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, ha risposto ad alcune critiche riguardanti due scene abbastanza controverse del film: il duello tra la proiezione di Luke e Kylo Ren sul pianeta Crait e la scena di Leila che fluttua nello spazio ricorrendo alla Forza.

Johnson ha mostrato un estratto del libro Jedi Path: A Manual for Students of the Force, nel quale si fa riferimento alla capacità dei Jedi di proiettare delle versioni di se stessi in altri luoghi. Tale capacità viene descritta come una tecnica molto avanzata nell’uso della Forza.

https://twitter.com/rianjohnson/status/954398199694770176

https://twitter.com/rianjohnson/status/954398249346936833

https://twitter.com/rianjohnson/status/954398324760563712

https://twitter.com/rianjohnson/status/954398403986731008

Per quanto concerne invece la sequenza che vede la principessa Laila fluttuare nello spazio usando la Forza per mettersi in salvo, il regista ha dichiarato di non capire la maggior parte delle critiche. Secondo Johnson, infatti, consentire a Leia di muoversi in una situazione di assenza di gravità non è assolutamente una cosa forzata dal momento che si è tirata in ballo l’uso della Forza.

Per finire, alla domanda su come faccia Leila ad “incanalare” la Forza nel vuoto dello spazio senza aver ricevuto alcun addestramento, il regista si è limitato a replicare che il Generale è una persona “incredibilmente cazzuta”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.