Il nuovo adattamento cinematografico di Robin Hood, che vedrà Otto Bathurst alla regia e Taron Egerton come protagonista del lungometraggio, verrà distribuito nella sale a partire dal prossimo 21 settembre. Recentemente la rivista Entertainment Weekly ha distribuito le prime tre immagini della pellicola:

 

 

 

A queste ha fatto seguito un’intervista con il regista del film, il quale si è espresso sulla motivazione che lo ha portato a prendere in mano le redini del progetto ed il suo pensiero sulla leggende di Robin Hood:

“Sono stato contattato poco tempo dopo l’uscita del primo film di Kingsman e il mio primo pensiero ad essere onesto è stato ‘Perché?’. Poi però Otto mi ha detto che voleva fare qualcosa di completamente rivoluzionario, qualcosa che nessuno aveva mai tentato di fare in un universo medioevale. Nella prima parte del film c’è una scena girata in Siria che sembra essere scritta per un film come The Hurt Locker. E’ veramente fantastica ed è stato abbastanza per convincermi. Non diventi una leggenda per 800 anni se hai solamente rubato qualche soldo ai ricchi per darli ai poveri. Nella mia testa Robin Hood era una sorta di anarchico rivoluzionario, un libero pensatore e un vero cercatore. E più mi sono appassionato alla sua storia, più è diventato sorprendente quanto sia assolutamente contestualizzato con ciò che sta accadendo ora nella società”.

Diversi mesi ci separano dall’uscita del film che sembra avere le carte in regola per diventare una delle sorprese del prossimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.