Harry Potter e l'Ordine della Fenice

Dopo aver raccolto le tante richieste dei fan, Mediaset ha deciso di far partire su Italia 1 la maratona di Harry Potter, trasposizione dell’omonima opera letteraria di J.K. Rowling.

Questa sera andrà infatti in onda il quinto capitolo della saga, Harry Potter e l’Ordine della Fenice.

A tal proposito, ecco 10 curiosità sul film diretto da David Yates:

  1. Dovendo mostrare l’Albero Genealogico della famiglia Black, David Heyman fece qualche domanda in merito alla Rowling. Di tutta risposta, gli mandò un quadro dettagliato con oltre 70 nomi della famiglia di Sirius.
  2. Per il lancio degli incantesimi fu ingaggiato il coreografo Paul Harris, in modo da studiare una vera e propria coreografia. Alla fine arrivò a insegnare agli attori 5 movimenti principali, che ognuno di loro adattò al proprio personaggio.
  3. Helen McCrory fu in origine scritturata per interpretare Bellatrix Lestrange, ma a causa di una gravidanza dovette abbandonare il ruolo a favore di Helena Bonham Carter. Per il sesto film fu poi scelta per interpretare Narcissa.
  4. Nella bozza iniziale del copione Kreacher non c’era. Fu J.K. Rowling a insistere per inserirlo in modo da evitare problemi per i film futuri.
  5. Nella scena in cui Harry, Ron e Hermione parlano del primo bacio di Harry con Cho, i tre scoppiano a ridere. Si trattò, in realtà, di una scena spontanea e che sarebbe dovuta quindi essere eliminata. Il regista decise tuttavia di usarla nel montaggio finale.
  6. Quando l’Esercito di Silente si riunisce alla Testa di Porco, c’è un barista accanto a una capra interpretato da Jim McManus; dovrebbe trattarsi, in realtà, di Aberforth Silente, fratello minore del preside, ruolo poi affidato a Ciaràn Hinds in Harry Potter e i Doni della Morte: Parte 2.
  7. In riferimento alla scena precedente, quando l’Esercito di Silente si riunisce alla Testa di Porco, è possibile vedere una capra accanto ad Aberforth Silente. Si tratta di una citazione ai libri in cui si accenna al fatto che Aberforth sia stato sotto processo per  aver “condotto esperimenti illegali su di una capra”.
  8. La morte di Sirius Black si sarebbe dovuta svolgere esattamente come nel libro, con uno scontro tra lui e sua cugina Bellatrix. La sequenza fu girata ma poi tagliata in fase di montaggio.
  9. Kenneth Branagh sarebbe dovuto tornare nei panni di Gilderoy Allock per una breve apparizione nella sequenza del S. Mungo. Nella scena, Harry avrebbe dovuto conoscere anche i genitori di Neville, ma la Warner Bros. decise di tagliarla per motivi di budget.
  10. L’idea di vedere Voldemort a King’s Cross in abiti babbani, fu una scelta di David Heyman, il quale motivò la cosa dicendo che si trattasse dell’immaginazione di Harry e che rappresentasse un esempio di come Voldemort si stesse impadronendo di lui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.