Ghostbusters 2016

Durante una recente intervista rilasciata a SiriusXM, Paul Feig è tornato a parlare del tanto criticato reboot di Ghostbusters tutto al femminile.

Il regista, dopo aver espresso il desiderio di mostrare al pubblico la versione integrale del film, seguendo lascia del tanto chiacchierato Snyder Cut di Justice League, ha attribuito il flop del film a Donald Trump e alle presidenziali del 2016.

Ecco quanto dichiarato:

“Penso che un qualche brillante scrittore dovrebbe realizzare un libro sul 2016 e sul quanto siamo finiti per ritrovarci intrecciati con Hillary Clinton e il movimenti anti-Hillary. Tutti erano al punto di ebollizione. Non so se la cosa sia imputabile agli otto anni in cui abbiamo avuto un presidente afroamericano, ma erano tutti pronti a esplodere. È davvero folle constatare come la gente possa dare di matto nel vedere donne che cercano di guadagnare potere e raggiungere posizioni dove normalmente non si trovano normalmente e, nel complesso, è stata un’annata realmente orrenda”.

Secondo Paul Feig, quindi, lo scontro elettorale fra Donald Trump ed Hillary Clinton ha avuto delle ripercussioni sulla sua pellicola al femminile di Ghostbusters.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.