Michael J. Fox

Nell’ormai lontano 1998 Michael J. Fox rese noto al grande pubblico di aver contratto il Parkinson, malattia neurodegenerativa. Nonostante questo, però, l’attore ha comunque continuato con una certa regolarità la sua attività artistica.

Ben 22 anni dopo l’aver contratto la malattia, l’attore spiega come questa abbia gravato fortemente sul suo lavoro attoriale:

“La mia memoria a breve termine è andata. Sono sempre stato abilissimo nella memorizzazione delle battute. E mi sono ritrovato ad avere delle situazioni davvero estreme nell’ultimo paio d’ingaggi dove mi sono ritrovato ad avere a che fare con dei ruoli molto parlati. E ho faticato in entrambe le occasioni.”

A causa dei problemi riscontrati con la recitazione, l’attore ha deciso di dedicarsi ad un’altra sua grande passione, la scrittura:

“Mi dedico principalmente a questo ormai. Con la chitarra non va più bene e neanche col disegno, non sono mai stato bravo a ballare e recitare sta diventando troppo difficile. Quindi mi tocca scrivere. Che, fortunatamente, è un’attività che mi piace molto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.