Netflix è senza alcun dubbio una delle piattaforme web più complete sul mercato, vantando produzioni ed esclusive di tutto rispetto. Ma com’è nato questo titano dello streming? Perché per chi non conoscesse la sua storia, non è stata sempre rose e fiori.

Nell’ormai lontano 1997, un giovane ingegnere informatico di Los Gatos, California, con laurea a Stanford di nome Reed Hastings, si è visto costretto a pagare una penale di 40 dollari per aver restituito in ritardo un DVD (Apollo 13) preso a noleggio. Indignato dal trattamento subito, paga la penale e cerca di far concorrenza al colosso di distribuzione (Blockbuster) che lo aveva multato.

Hastings mette su una ditta che, previo pagamento di 6 dollari, spedisce un CD con vari blocchi di film da poter vedere. Sia il prezzo di noleggio che di spedizione erano compresi nei 6 Dollari. Tuttavia il progetto non riesce a decollare e, il giovane informatico, nota che pian piano stanno creando un buco.

Cosa ancor più importante, Hastings capisce che se vuole competere con i colossi delle distribuzioni, devo introdurre una novità sul mercato. Comincia allora a pensare ad una formula rivoluzionaria: un abbonamento mensile attraverso il quale usufruire di un immenso catalogo di film.

  • Ti abbonavi
  • Potevi ordinare fino a 3 film contemporaneamente
  • Ti arrivavano a casa
  • Dopo aver restituito i 3 film potevi ordinarne altrettanti. Il tutto senza che il tuo abbonamento crescesse.

E se l’idea inizia subito ad ingranare facendo spedire ad Hastings, solo il primo anno, oltre 1 milione di DVD al giorno, dovremo attendere il 2007 per iniziare a vedere Netflix molto più simile a quello odierno. All’abbonamento standard viene avvicinato un altro abbonamento per guardare tutto il catalogo direttamente sul loro sito internet. La rivoluzione inizia proprio da qui.

Non appena la piattaforma iniziò a dare i suoi frutti, il ragazzo decise di provare a venderla a Blockbuster, principale competitor. Quest’ultimo però rifiutò di acquistare Netflix per soli 5 milioni. Il resto, ovviamente, è storia.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.