In seguito alla bufera per molestie sessuali che ha colpito Kevin Spacey, tante sono state le ripercussioni lavorative ai danni dell’attore. Proprio a tal proposito si è espresso il collega Bryan Cranston, star della serie Breaking Bad.

Eco quanto dichiarato dall’attore:

“È un attore fenomenale ma non è una così brava persona. Penso che la sua carriera adesso sia finita.”

Cranston ha poi proseguito generalizzando sulla questione delle molestie che ha investito Hollywood:

“C’è una sorta di disturbo in quelle persone che usano il loro potere, la loro posizione o il loro stato, in qualsiasi tipo di industria, per sopraffare qualcuno e forzarlo a fare qualcosa che non vuole fare. […] È qualcosa che va oltre il disgustoso. È quasi animalesco. È una forma di bullismo. È una forma di controllo. Solitamente è praticata su uomini e donne giovani e vulnerabili che stanno iniziando la loro carriera.”

LASCIA UN COMMENTO