Lo scorso sabato si è spento, all’età di 74 anni, Tobe Hooper, famoso regista di Non Aprite Quella Porta. Nonostante la tempestività di Variety nel dare la notizia, non sono ancora state rese note le cause del decesso.

Hooper quando iniziò a dirigere era ancora un professore al college. La prima pellicola che diresse fu Eggshells (1974), progetto che ebbe sin da subito un insuccesso generale. In seguito, qualche anno dopo, decise di mettere in piedi un cast di studenti e creare quello che divenne un vero e proprio classico, Non Aprite Quella Porta. Il film, realizzato con circa 300 mila dollari, venne vietato in numerosi paesi per via dell’estrema violenza e dell’approccio realistico, ma divenne comunque uno dei film indipendenti di maggiore successo degli anni settanta negli Stati Uniti, trasformando il personaggio di Leatherface (Faccia di Cuoio) in una vera icona.

Dopo Non Aprite quella Porta, Hooper, diresse Quel Motel Vicino alla Palude (1977) e nel 1979 la miniserie in due parti della CBS Le Notti di Salem, tratto dal romanzo di Stephen King. Nel 1982, Steven Spielberg chiese a Hooper di dirigere Poltergeist, da lui scritto e prodotto. La pellicola fu un grande successo economico ma, di recente, l’assistente direttore della fotografia John R. Leonetti ha confermato quello che si supponeva da tempo, e cioè che il film sia stato diretto sostanzialmente da Spielberg.

LASCIA UN COMMENTO