Sono ormai passati diversi mesi dall’uscita nelle sale di “Rogue One – A Star Wars Story“, film che si colloca nell’arco narrativo tra Episodio III – La vendetta dei Sith ed Episodio IV – Una Nuova Speranza. 

Uno dei principali ostacoli della pellicola è stato il doversi collocare tra due film realizzati in anni molto distanti, il terzo capitolo è del 2005 mentre il quarto del 1977. Questo distacco ha obbligato i produttori a “sostituire” i personaggi principali, i cui interpreti non potevano prendere parte al lungometraggio, con l’utilizzo di attori a loro simili, modificati in fase di montaggio con la sempre più discussa CGI.

Esempio lampante è il personaggio della Principessa Leia,a sostituire Carrie Fisher è stata  Ingvild Deila, le cui sembianze sono state modificate durante il montaggio del film. In occasione della distribuzione del Blue Ray sono state diffuse le immagini delle riprese prima che il volto di Deila fosse modificato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO